Home

Bentornata Ipa is Dead...ecco a voi i luppoli del 2014

PDF Print E-mail
Written by Giorgia Croce   
Tuesday, 15 April 2014 14:53
x

alt

 

Dopo la nuova fortunata serie brewdogiana sulle monolievito Unleash the Yeast, tornano come tutti gli anni le attesissime Ipa is Dead. I luppoli del 2014 sono: Kohatu, Amarillo, Exp 366 e Comet.

Sin da primi assaggi interni sulle campionature inviataci siamo rimasti impressionati dalla serie di quest'anno, per la varietà sensoriale che mostra e per le peculiarità dei luppoli scelti.

Lo schema è lo stesso adottato in passato; quattro ondate della stessa birra base sulla quale si lavora con un solo luppolo, diverso ogni volta. Si sono ottenute così quattro Ipa ambrate da 7,2% con struttura maltata su toni caramello e tostatura rotonda. I lieviti da Ale contribuiscono a far esprimere al meglio i singoli luppoli.

 

Kohatu:

Luppolo neozelandese di tendenza floreale con caratteri tropicali e resinosi. Utilizzato sia da aroma che da amaro nelle Ipa.

In degustazione emergono in maniera imponente sin da subito gli elementi caratterizzanti del luppolo; fiori bianchi, melata d'abete ed eucalipto in particolar modo, oltre a tracce di ananas. Questi si poggiano sulla solida struttura caramello che conferisce rotondità al tutto e che bilancia, con la sua dolcezza iniziale, il finale amaro di grande eleganza.

 

Amarillo:

Uno dei luppoli americani preferiti del birrificio! Di forte impatto aromatico, viene anche utilizzato per lo sviluppo delle componenti amare. I suoi sentori identificativi sono principalmente agrumati ed erbacei. Luppolo scelto solitamente per la produzione di Ales in stile americano.

Al naso troviamo in evidenza il mandarino e l'arancia amara, con una lieve nota di ananas sul fondo. L'attacco in bocca mostra una bella bevibilità e si accompagna a questo tappeto agrumato che si alleggerisce sul finale lasciando spazio all'elemento erbaceo.

 

Exp 366:

Luppolo americano recente con ancora la denominazione sperimentale. Utilizzato principalmente per le sue caratteristiche aromatiche che spaziano dal resinoso agli agrumi e ai frutti tropicali.

Nel bicchiere di questa Ipa monoluppolo è facile riscontrare il mandarino maturo e il pompelmo rosa su un fondo speziato e resinoso. Interessante notare anche le note tropicali, in modo particolare di litchi. La componente aromatica fa sembrare la struttura più sottile e leggera rispetto alle altre monoluppolo degustate, aspetto che ne accresce la bevibilità. La chiusura è agrumata (da scorza) con un amaro persistente che viene accompagnata da una piacevole secchezza.

 

Comet:

Luppolo americano utilizzato solitamente per le sue caratteristiche da amaro nello stile Lager. A livello aromatico presenta note erbacee e di pompelmo. Quest'ultimo aroma è particolarmente presente in una versione tedesca del Comet, ovvero quella utilizzata per la nostra quarta Ipa is Dead.

A livello olfattivo presenta un bel agrumato di mandarino e pompelmo rosa accompagnato da una lieve vena di idrocarburo. In bocca emerge anche una piacevole sensazione floreale che completa il profilo aromatico rendendolo bilanciato. La chiusura mostra un tocco resinoso.

 

Harviestoun: Birra nella terra dei Whisky!

PDF Print E-mail
Written by Giorgia Croce   
Friday, 14 March 2014 17:35
x

alt

 

E' il 1983. Immaginate un capanno nel quale un appassionato, Ken Brooker, fa i suoi esperimenti birrari. Immaginate lo stesso capanno che ogni martedi si riempie di gente per assistere alle degustazioni che questo entusiasta organizza. E infine immaginate questo "pubblico" redigere schede di degustazione per il birraio.

Queste tre "fotografie" includono già alcuni dei principi su cui si fonda il birrificio: passione, voglia di far conoscere e spiegare il proprio prodotto e l'importanza di comprendere il gusto di chi beve.

E' su queste basi che si arriva al 1986 e che il sogno di Ken inizia e a diventare realtà. Una vecchia fattoria viene trasformata in birrificio ed è così che, per contenere i costi, un contenitore per fare la marmellata diventa il tank d'ammostamento o che un pentolone per tinteggiare la lana viene utilizzato per la bollitura. L'aumento della domanda negli anni successivi porterà Ken a investire in un nuovo birrificio nel 1989.

La prima parte degli anni Novanta è caratterizzata dai primi riconoscimenti e dall'ampliamento della gamma di prodotti. E' in questo periodo che nasce, ad esempio, Schiehallion, uno dei prodotti dell'azienda che godrà di maggiore fortuna.

Dal 1995 in poi iniziano i primi imbottigliamenti e nascono alcuni dei prodotti che diverranno birre simbolo dell'azienda, come Bitter and Twisted e Old Engine Oil, che coniugano in maniera perfetta al loro interno tradizione e modernità. Iniziano inoltre le sperimentazioni in botti di whisky, su consiglio dell'importatore americano Matthias Neidhart di Beer United e, grazie a una collaborazione con Highland Park distillery verrà alla luce la serie Ola Dubh. L'abbinamento whisky-birra rimane tuttora una costante del birrificio e ne identifica il legame con il territorio dal quale proviene.

Last Updated on Friday, 14 March 2014 18:37
Read more... [Harviestoun: Birra nella terra dei Whisky!]
 

Il ritorno di Summer Wine Brewery

PDF Print E-mail
Written by Giorgia Croce   
Monday, 03 March 2014 14:37
x

 

alt

 

 

Birrificio dello Yorkshire nato nel 2008, Summer Wine deve il suo nome alla longeva serie tv Last of the Summer Wine (1972-2010), girata ad Holmfirth dove è situato il birrificio. Sia la cittadina che tutto il territorio circostante devono alla sitcom inglese la loro fortuna turistica... che ora il birrificio vuole contribuire a portare avanti con le sue birre.

Dopo un breve stop di arrivi dovuto all'allargamento del birrificio con nuovi impianti, da un po' di tempo sono riprese le entrate in casa Ales and Co di queste birre che sfidano i palati dei nostri beer geek. Per farsi perdonare dell'assenza il birrificio ci ha fornito di un bel po' di novità... e per bagnare adeguatamente le nostre gole secche sono tutte in fusto!

 

 

Il diavolo veste... i luppoli!

Chi di voi ci è venuto a trovare durante la manifestazione Cheese tenutasi il settembre scorso in Piemonte, ha già avuto modo di avere un assaggio della serie Devil Loves... Ipa monoluppolo del birrificio. Ora trovate le nuove versioni.

 

Last Updated on Tuesday, 11 March 2014 16:25
Read more... [Il ritorno di Summer Wine Brewery]
 
<< Start < Prev 1 3 4 5 6 7 8 9 10 > End >>

Page 1 of 24