Home NEWS News from breweries

News from breweries

Nuovo impianto produttivo per Meantime

News from breweries
Tuesday, 03 August 2010 12:54
x

Meantime_Logo

Lo storico birrificio londinese Meantime cambia casa. Il 23 luglio è stata, infatti, prodotta l'ultima cotta nello stabilimento di Penhall Road, in quella che per 10 anni è stata la struttra produttiva di uno dei più importanti birrifici inglesi. Oggi (3 agosto) è stato inaugurato il nuovo impianto a Blackwall Lane con una cotta di 115 hl della lager da 4,4 % venduta esclusivamente in fusto. Lo spostamento nel nuovo impianto (foto in basso) si è reso necessario a causa delle sempre maggiori richieste: solo questa lager nell'ultimo anno ha avuto un aumento dei consumi del 78%.

Meantime_Nuovo_Impianto_2

Il nuovo impianto della Meantime rappresenta il più grande investimento a Londra nell'ambito della produzione di birra da quando, nel 1933, la Guinnes costruì la propria stuttura a Park Royal.

I lavori sono costati nel complesso 1,9 millioni di sterline e, sebbene la prima cotta sia già stata prodotta, alcuni degli elementi del birrficio devono ancora essere trasferiti dal vecchio al nuovo impianto, è il caso, ad esempio, dei 29 tank di maturazione e della linea di imbottigliamento ed etichettatura.

La tecnologia scelta è il più all'avanguardia possibile così da poter "migliorare costantemente la qualità del prodotto" - dice il mastrobirraio Alaistair Hook (nella foto sotto davanti al nuovo sistema di controllo computerizzato) - "che per Meantime si ottiene innanzitutto atraverso le lunghe maturazioni a cui la birra è sottoposta prima di essere messa in commercio". 

Meantime_Nuovo_Impianto

 

Atto conclusivo del nuovo corso sarà la costruzione di un centro per i visitatori e un luogo per degustazioni e corsi in modo da poter perseguire l'altro obiettivo principale del birrificio, ovvero diffondere il più possibile la cultura della birra tra il pubblico inglese. 

Sotto alcune immagini dell'allestimento del nuovo impianto produttivo.

Move_tanks_016

Spostamento di un nuovo tank


Last Updated on Tuesday, 10 August 2010 16:47
 

Nuova birra di O'Hanlons e nuovi imbottigliamenti per St Peter's

News from breweries
Monday, 19 July 2010 17:22
x

O'Hanlon e St Peter si presentano nel bel mezzo dell'estate con due importanti notizie.

Iniziamo da O'Hanlon, che dopo aver fatto parlare di sé qualche tempo fa per la decisione di interrompere la produzione di Thomas Hardy e di Royal Oak esce con una nuova birra. 

stormstay_etichetta

Si tratta della Stormstay una amber ale da 5% brassata con luppolo amarillo. Si presenta di una tonalità ambrata con riflessi rubino e schiuma compatta. Al naso presenta note tostate e agrumate che tornano con grande eleganza al palato, terminando in un piacevole finale amarognolo piuttosto persistente.

St Peter invece non presenta nuove birre, ma torna ad imbottigliare la sua Summer Ale profumata di mela e agrume, e come richiede la stagione da bere molto fresca,  e presenta nei key kegs due prodotti storici: la Ruby Red e la Cream Stout.

 

Ecco a voi la AB:02!

News from breweries
Monday, 19 July 2010 17:04
x

AB-02_particolare_flyer

Da qualche settimana Brewdog ha presentato la seconda produzione della linea Abstrakt: la AB:02. Come forse ricorderete questa linea prevede la creazione di birre prodotte in un'unica cotta, confezionate in bottiglie da champagne da 375 ml, con tappo in sughero e in quantità molto limitate. 

Dopo che ad aprile era uscita la AB:01 a giugno è stata presentata la AB:02 una birra in stile triple, dall'alcolicità molto sostenuta - 18% vol.- prodotta con un alto numero di malti (Maris Otter, Crystal Malt,Caramalt, Roasted Barley, Dark Crystal Malt, Munich Malt) e di luppoli (Centennial, Columbus, Simcoe, Amarillo, Chinoo) parte dei quali sono utilizzati in dry hopping.

AB02

Brassata come la precedente in soli 3200 esemplari la AB02 si presenta di un bel colore ambrato con riflessi rubino accesi e schiuma compatta e pannosa. Al naso lascia percepire la grande alcolicità unitamente a sensazioni dolci, resinose e speziate (pepe). In bocca ha grande struttura, e l'attacco molto dolce, lascia presto spazio alle note aromatiche e amare dei luppoli che dominano il lunghissimo finale.

Last Updated on Monday, 19 July 2010 17:21
 

Due notizie da Brewdog

News from breweries
Tuesday, 01 June 2010 15:34
x

Da Brewdog due notizie che riguardano la Paradox e una nuova confezione multipla. Dopo aver trascorso otto mesi in un cask di whisky di Ardbegh utilizzato per la Smokehead, l'Imperial Stout scozzese è stata ora imbottigliata e infustata ed è pronta per essere venduta.

PARADOX_SMOKEHEAD

La seconda notizia riguarda invece la nuova confezione multipla presentata da Brewdog che contiene una bottiglia di 5 a.m. Saint, una di Punk Ipa e una di Trashy Blonde! Una confezione regalo ottima per conoscere alcune delle produzioni del birrificio scozzese!

lr3Pack_White_Cutout

Last Updated on Wednesday, 02 June 2010 16:42
 

Data di scadenza della Paradox... un precisazione necessaria.

News from breweries
Wednesday, 07 April 2010 12:16
x

Paradox

Come precisato sul sito di Brew Dog le date di scadenza indicate inizialmente sulle birre della serie Paradox coprivano un periodo troppo breve (2 anni), considerato che per via dell'alto volume alcolico (10 % vol.) e dell'invecchiamento in fusti di whisky, questi prodotti sono molto adatti a essere tenuti a lungo in cantina.

L'esperienza dei due mastri birrai del birrificio scozzese e una serie di prove hanno dimostrato come queste birre se lasciate a invecchiare non solo non subiscano alcun peggioramento, ma sviluppinocon il passare degli anni molti profumi e aromi . 

Questo è quindi un prodotto che può invecchiare per un tempo indefinito e, sebbene continuerà a essere presente una data di scadenza sulle etichette, essa andrà ignorata lasciando che queste Imperial Stout riposino nelle vostre cantine fino a che non vi verrà voglia di aprirne una.

Last Updated on Wednesday, 07 April 2010 21:13
 
<< Start < 1 2 3 4 6 > >>

Page 6 of 7