Home NOTIZIE Nuovi arrivi Into the Wild Beer

Into the Wild Beer

Nuovi arrivi
Scritto da Giorgia Croce   
Giovedì 03 Aprile 2014 10:56

alt

 

Wild Beer nasce dalla comune passione per le birre di Brett e Andrew, americano il primo e inglese il secondo. Il loro vena creativa è mossa essenzialmente da tre elementi: l'amore per i lieviti Brettanomyces, la voglia di sperimentare con ingredienti e tecniche nuove e la loro curiosità verso l'invecchiamento in botte; tutto ciò entra a far parte di una visione wild che viene sancita nella loro prima birra, la Modus Operandi, che i due giovani definiscono come colei che dichiara "who we are".

Da lì in poi il carattere wild continua a contagiare Brett e Andrew, dalla loro grafica, minimal ma accattivante e fresca, al rapporto con la regione in cui vivono, il Somerset, patria del Cheddar e territorio dalla natura affascinante. Nascono così birre come Madness Ipa, con una un'imponente luppolatura americana pensata per incontrare l'abbinamento proprio con il famoso formaggio; oppure come Ninkasi e Shnoodlepip, entrambe espressione della vena sperimentale di questo birrificio. La prima come Saison con luppoli neozelandesi e lieviti Bretta, un'aggiunta di succo di mela e rifermentazione con lieviti champagne, la seconda sempre come Saison con lieviti selvaggi, ma prodotta con farro, pepe rosa, frutto della passione e fiori di ibisco e invecchiata in botti francesi.

Vista la provenienza di Brett non poteva mancare una simpatia verso luppolature "all'americana" e ne è un esempio Fresh, una Pale Ale tanto grande nella bevibilità quanto decisa in aromaticità e amarezza.

Ultima new entry dell'assortimento è Sourdough, in continuità con la tendenza "sour" del birrificio, che vede l'utilizzo di pasta madre di un forno locale.

Insomma, di certo stiamo parlando di due ragazzi curiosi, eclettici e in movimento, presenti in un territorio che ben si presta, vista la cultura casearia che ha sviluppato, alla sperimentazione con lieviti selvaggi. Un mood wild che li ha ispirati e che sta convincendo sempre più appassionati del mondo birrario. Merita di essere seguita anche la loro attenzione per l'abbinamento birra-cibo e il loro sguardo alla ristorazione, settore dove regna il vino. Lo studio che viene fatto sul prodotto è anche in funzione di questo binomio, con la volontà di allontanare la visione della birra come bevanda solo "da bevuta".

 

Qui di seguito l'assortimento Wild Beer di Ales and Co (per la disponibilità dei prodotti consultare il file presente alla sezione download/disponibilità)

  • Fresh, Pale Ale luppolata da 5,5%

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

Formato disponibile: 330ml

  • Shnoodlepip, birra con lieviti da Saison e Bretta da 6,5%, prodotta con farro, pepe rosa e affinamento per 4 mesi con fiori di ibisco. Collaborazione con Good George Beer e Burning Sky Brewery

Formato disponibile: 330ml

  • Ninkasi, Belgian Saison da 9,0%, con lieviti selvaggi e mele. Rifermentazione con lieviti champagne

Formati disponibili: 750ml / 30lt Key Keg

  • Solera, Wild Table Saison da 3,6%, con lieviti Saison e Bretta

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

  • Bliss, Saison da 6,0%, con lieviti Bretta con l'aggiunta di una miscela segreta di spezie

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

  • Sourdough, Berliner Weisse prodotta con l'utilizzo di lievito di pasta madre (di 58 anni) e una piccola parte di lieviti Bretta

Formato disponibile: 330ml

Formato disponibile: 30lt Key Keg

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

  • Wildebeest, Imperial Russian Stout da 11,0% con cacao Valrhona, vaniglia e caffè colombiano

Formati disponibili: 330ml / 30lt Key Keg

 


Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Aprile 2014 14:59