Home NEWS

news

ALES&CO. LOVES G-FREE!

Flash news
Wednesday, 11 October 2017 12:07
x

birre g free news sito

Birre senza glutine

Nel corso degli ultimi anni, il numero delle persone intolleranti al glutine è aumentato in modo esponenziale e continua a salire di circa il 10% ogni anno. Per far fronte a questa categoria di consumatori, il mondo dei birrifici artigianali ha cominciato a sviluppare prodotti adatti alle esigenze di intolleranti e allergici.

La birra per sua stessa natura escluderebbe il mondo celiaco, in quanto l’elemento principale della produzione brassicola è il malto d’orzo o il frumento. Per fronteggiare questo problema, i birrifici hanno intrapreso due differenti strade: la produzione di birra a partire da malti di cereali non contenenti glutine, e la deglutinizzazione (rimozione del glutine tramite enzimi).

Tra i birrifici con i quali Ales&co. lavora da anni, esistono entrambe le “correnti” del G-Free brassicolo, esponente illustre della produzione di birra con cereali non contenenti glutine è St. Peter's, che utilizza nelle sue ricette il sorgo.

Esponenti della seconda famiglia del Gluten Free, o meglio del Gluten Removed, sono Brewdog, Mikkeller, ToØl,Ridgeway e Black Isle.

Entrambe le filosofie brassicole rispettano le soglie stabilite dal Regolamento CE 41/2009 “relativo alla composizione e all’etichettatura dei prodotti alimentari adatti alle persone intolleranti al glutine” e presentano un contenuto di glutine inferiore a 20 ppm (parti per milione), oltre che le obbligatorie etichette raffiguranti la spiga barrata.

La gamma delle birre senza glutine di casa Ales&co. è abbastanza vasta e spazia tra vari stili e le loro interpretazioni, ricalcando fedelmente la cifra stilistica del birrificio e dei suoi mastri birrai, a dimostrazione che l’assenza di glutine non è assolutamente sinonimo di qualità inferiore o di minore interesse per l’universo birraio.

Le nostre birre G-Free attualmente disponibili sono:

Last Updated on Wednesday, 11 October 2017 14:58
Read more... [ALES&CO. LOVES G-FREE!]
 

La famiglia Stone Berlin si allarga... dopo Go to Ipa anche Ripper e White Ghost entrano in assortimento!

Flash news
Written by Giorgia Croce   
Friday, 18 August 2017 16:40
x

 

 

Ve lo avevamo promesso ed eccovi accontentati. Come forse alcuni di voi avrannno già notato da inizio mese la gamma di prodotti Stone ha iniziato ad allargarsi; lo ha fatto prima con Ripper, mentre ora siamo in attesa di White Ghost.

Ripper è definita una San Diego Pale Ale per il suo imprinting decisamente da West Coast, nonostante l'utilizzo del luppolo australiano Galaxy in abbiamento all'americano Cascade. Birra dall'interessante bevibilità concessa grazie alla tutto sommato contenuta gradazione alcolica di 5,7%, considerando la media abv dei prodotti di Stone, unita a un profilo aromatico ampio, accentuato dal dry hoppping e giocato su note di frutta gialla.

Sempre nelle direzione di un'alta piacevolezza di bevuta va anche l'ultima nata, White Ghost. Berliner Weisse da 4,7%abv, per definizione stilistica di grande freschezza, nella versione stoniana mostra un'alcolicità lievemente superiore a quanto ci si aspetti. Prodotta con varietà recenti di luppoli tedeschi, Callista e Huell Melon, che conferiscono alla birra una bella componente di frutta a nocciolo (alibicocca, pesca) e una lieve vena resinosa che ben si accosta all'acidità tipica di una Berliner Weisse.

Le due birre sono da ora in produzione costante ricordandovi la scelta del birrificio di una corta shelf life a favore di un sempre alta qualità di prodotto. Per questo motivo vi è da considerare una shelf life di due mesi per Ripper e di quattro mesi per White Ghost. Ripper fino ad ottobre sarà disponibile soltanto nel formato kkeg 30lt, quando anche la lattina da 0,33lt farà il suo ingresso sul mercato europeo (possibili eccezioni di arrivi delle lattine americane). White Ghost invece la potrete acquistare da settimana prossima nel formato lattina 0,33lt e fusto kkeg 30lt.

 

I AM PUNK

News from breweries
Friday, 23 June 2017 13:04
x

Punk Ipa, la Indian Pale Ale che non ha bisogno di presentazioni, icona del birrificio Brewdog, compie 10 anni e per festeggiarla da Ellon, Scozia, è partita la campagna “I AM PUNK”, un esperimento di Guerrilla Marketing che ha inondato il web e le maggiori città del Regno Unito di poster, foto e volti di appassionati.

I AM PUNK

Brewdog, dopo aver raccolto migliaia di immagini durante l’AGM, la festa annuale degli shareholder, e aver letteralmente invaso i social con le loro fotografie, con la scritta “I AM PUNK” in sovrimpressione, ha deciso di portare a un nuovo livello la sfida, coinvolgendo chiunque desideri partecipare al contest fotografico che mette in palio un viaggio per due persone a Columbus (Ohio), nel nuovo hotel di Brewdog.

Le regole sono semplicissime:

  • 1) È necessario recarsi presso un BrewDog Bar e ritirare gratuitamente gli stickers del concorso.
  • 2) Scattare una foto agli stickers “I AM PUNK” in posti spettacolari o con gente spettacolare.
  • 3) Condividere sui social la foto: @brewdog su Twitter, @brewdogofficial su Facebook e su Instagram utilizzando l’hashtag #IAMPUNK .
  • 4) Fare la foto più bella della settimana e vincere il viaggio a Columbus!

Non rimane che andare in uno dei tre Brewdog Bar d’Italia (Bologna, Firenze e Roma), ritirare gli stickers e inondare il web di foto! 

Last Updated on Friday, 23 June 2017 13:30
 

Ultimi arrivi e novità da Siren Craft Brew

New arrivals
Thursday, 04 May 2017 12:09
x

siren

È arrivato ieri, dopo alcuni mesi di assenza, un nuovo carico firmato Siren Craft Brew, il birrificio inglese che da anni stupisce e conquista i palati che provano le sue creazioni.

L’arrivo di maggiore rilievo è certamente YU LU, l’ultima creazione di casa Siren destinata a diventare membro della sua core line insieme alle già note Undercurrent, Soundwave, Liquid Mistress, Broken Dream e Calypso.


YU LU è una Session Pale Ale da 3,8% brassata con foglie di the Earl Grey e scorza di limone, freschissima ed estremamente dissetante. Questa nuova core beer di Siren è frutto di due anni di studio da parte dello staff del birrificio anglosassone sulle applicazioni del lievito Vermont e del suo connubio con gli ingredienti che vanno a completare il gusto di questa birra.
Il risultato è un inusuale e stupefacente bilanciamento tra l’agrumato tipico del the Earl Grey (bergamotto), la scorza di limone e le note di pesca e albicocca che derivano dal lievito Vermont.
Produzione continua, disponibile in Keykeg 30 lt e bottiglia 0,33 lt

Altra novità estremamente interessante è senza dubbio SEDIMENTAL , Ipa decisamente succosa e dalla nobile luppolatura (Galaxy, Amarillo, Citra) , data inizialmente in fase di whirpool e successivamente in dry-hopping, che conferisce a questa one-shot di Siren sentori spiccati di frutta tropicale. I lieviti Vermont e l’utilizzo di frumento maltato (circa il 33%) conferiscono alla SEDIMENTAL la giusta morbidezza e una componente “juicy” davvero notevole.
Produzione one-shot, disponibile in bottiglia 0,33 lt

Come ogni anno Siren Craft Brew decide di stupire i suoi affezionati con un prodotto di grande pregio e sofisticata complessità, stiamo parlando della MAIDEN 2016 il Barley Wine celebrativo degli anniversari del birrificio.

Solo il 20% di questo Barley Wine è di produzione recente, il resto viene da differenti produzioni di Barley Wine invecchiati in botte con un metodo del tutto simile al metodo solera, in particolare: 10% da botti Armagnac, 10% da botti di Banylus, 20% da botti di Heaven Hill, 30% da botti di vino rosso e 10% da botti di rum precedentemente utilizzate per il Jack Daniel’s.
Produzione one-by-year, disponibile in bottiglia da 0,375 lt. Disponibile la vendita a singola unità.

ACID JAM è l’altra grossa novità arrivata ieri, una birra nata a fine 2015 figlia del desideri di “spingere” l’acido verso nuove frontiere. Da una ricetta inizialmente semplice (a detta loro) i ragazzi di Siren, tramite l’utilizzo di botti di vino rosso e di Bourbon, hanno generato una esplosione di acidità, tannino e note di marmellata da 9.7%.

Produzione one-shot, disponibile in bottiglia 0,33 lt

Ultima, ma non per importanza, WHITE TIPS, la White Ipa che torna dopo una breve assenza tra le nostre disponibilità. Brassata con arancia, lime e scorza di pompelmo, e dotata di buona luppolatura, questa White Ipa fresca e dalla grande bevibilità conquisterà facilmente i palati di molti.

Produzione saltuaria, disponibile in bottiglia 0,33 lt

Last Updated on Thursday, 04 May 2017 19:07
 

Appuntamenti birrari da non perdere in questo ponte del 25 aprile

Eventi
Written by Giorgia Croce   
Friday, 21 April 2017 13:34
x

 

 

Questo ponte lungo del 25 aprile si prospetta intenso birrariamente parlando e qui di seguito abbiamo pensato di darvi qualche dritta su alcuni degli eventi che potrebbe farvi piacere seguire.

Tre appuntamenti diversi, sia per contesto che tipologia, ma che siamo certi non deluderanno le vostre aspettative.

Partiamo da Acido Acida che da domenica 23 a martedi 25 aprile vi farà immergere nell'affascinante panorama delle sour beer. Il Molo, storico pub di Ferrara che porta avanti da anni la cultura brassicola inglese nonchè organizzatore dell'evento, con questa tre giorni di festa vi farà conoscere le birre acide del Regno Unito, luogo tradizionalmente non legato a queste produzioni ma che negli ultimi anni ha saputo dare una propria interpretazione e ulteriore valore a questo mondo. Beavertown, Fourpure, Wild Beer, the Kernel, Brew By Number, Left Handed Giant sono solo alcuni dei birrifici UK rappresentati a fianco dei quali non mancheranno alcuni esemplari sour di casa nostra o dal resto del mondo. Molti gli incontri e i laboratori che vi attendono oltre all'imperdibile tapline che Frank de "Il Molo" e i suoi ospiti hanno preparato in centro storico a Ferrara, al Chiostro di San Paolo. Per maggiorni info sul festival vi rimandiamo alla pagina facebook Acido Acida e al sito internet de "Il Molo".

 

Gli amanti della musica indie pop prima di recarsi ad Acido Acida devono far tappa domani sera a Milano, dove all'Assago Forum si terrà il concerto del gruppo Lo Stato Sociale e cui seguirà un after-show da mitomani nel quale non poteva mancare il piglio informale e schietto di Brewdog. Ad accompagnare la festa e la musica dell'aftershow da mitomani al Black Hole di viale Umbria troverete ad attendervi alla spina: Punk Ipa, Kingpin, 5AM Saint, Elvis Juice, Jack Hammer, Dead Pony Club e Baby Dogma. Per gli amanti della latta, sempre più numerosi, Punk Ipa sarà disponibile anche in lattina. Ulteriori dettagli sulla pagina Facebook dell'evento.

 

Last but not least, in questo lungo giro birrario nell'Italia del centro-nord sarebbe importante inserire una sosta a Roma domenica 23 per "un mare di birra...sul prato", evento nato come costola della famosa crociera birraria che giunge quest'anno alla settima edizione. Festival in cui i publican romani sono protagonisti, ognuno dei quali porterà al Casale 4.5 di via Ardeatina 1696 la propria selezione di chicche brassicole. Tra queste ve ne saranno sicuramente alcune di Beavertown e Rogue Ales portate dal pub King Artur e, neanche a dirlo, di Brewdog, dall'omonimo Bar romano. Per tutte le indicazioni su questa full immersion brassicola nella capitale anche in questo caso vi consigliamo di seguire gli aggiornamenti sul sito internet www.unmaredibirrasulprato.com

 

Certi che la sete verrà placata e il divertimento non mancherà, vi auguriamo un piacevole fine settimana di festa!

 

Last Updated on Friday, 21 April 2017 17:35
 
<< Start < 1 3 5 6 7 8 9 10 > End >>

Page 3 of 28